bambina perplessa

SEO e motori di ricerca

Posizionamento e ottimizzazione SEO per i motori di ricerca

Perché un sito Web dia buoni risultati, al di là del suo essere bello o brutto, fruibile o meno, deve essere ben posizionato sui motori di ricerca. Il sito più bello e tecnologico del mondo non porterà al suo proprietario un solo dollaro, se non viene visitato da molti utenti. E per avere molte visite il sito deve essere già a monte progettato con la finalità di essere bene ottimizzato per i motori di ricerca.

Questo significa che ogni sua parte deve essere analizzata, pensata e sviluppata con questo scopo.

E questo dovrebbe preoccupare? Affatto! E' quasi una scienza esatta, e si tratta solo di conoscere e seguire scrupolosamente una serie di regole che permetteranno di costruire un progetto che piaccia anche a Mr.Google.

Qualche esempio di elementi che compongono un buon SEO

    • I testi devono essere congrui e abbondanti: Google dà una valutazione anche sulla quantità di informazioni contenute in un sito, reputando che un sito più ricco sia più utile di un sito povero. E quindi è anche meglio avere più pagine per descrivere se stessi e i propri servizi.
    • I testi devono collimare con i meta-tags e le parole chiave inserite nei codici delle pagine: se parlo di un prodotto, ad esempio un vaso, dovrò non solo descrivere il più possibile l'oggetto, ma anche associare alla pagina che lo contiene un titolo e una descrizione che collimino con essa. Sono finiti i tempi in cui i webmaster scrivevano nel codice parole come "porno" e "gratis" solo per ottenere più visite. Google è più intelligente di loro.
    • Titoli e meta-description devono rispettare tutte le regole prescritte da Google: hanno limiti di numero di parole, di numero di caratteri, devono contenere alcune parole-chiave e via dicendo.
    • Anche l'uso degli "heading" (titoli, sottotitoli, titoli di paragrafo, ecc.) vanno utilizzati sapientemente. E lo stesso vale per i grassetti e i testi sottolineati.
    • Le fotografie devono avere nomi sensati, in linea con il sito e il contenuto in cui vengono inserite. Esempio: su un sito di un veterinario, chiamare una foto "immagine1.jpg" invece che "rottweiler-vaccinato" è stupido ed è sprecare una cartuccia utile ad avere più riscontri.
    • E lo stesso vale per le didascalie, che vanno sfruttate per guadagnare altri punti nella "stima" di Mr.Google.
    • E vale per mille altri elementi, come dedicare del tempo alla ricerca geografica, allacciarsi ai principali social network e via dicendo.

Un lavorone, insomma, che richiede tempo, energia, e una puntigliosità senza eguali.

La buona notizia, però, è che quando le cose vengono fatte bene e con perizia, i risultati ci sono: se un sito segue come una Bibbia tutti i canoni prescritti da Google & C., il sito parte avvantaggiato rispetto a quelli dei concorrenti che si sono limitati a mettere su Internet quattro informazioni sbilenche e qualche immagine per allungare il brodo.

L'altra buona notizia, per i Clienti di Made In Magic, è che a noi questo lavoro piace, e non lasciamo nessun dettaglio al caso.

Se hai desiderio di saperne di più, se hai un sito Web ma non lo trova o visita nessuno, o se ti interessa un preventivo (gratuito e senza impegno), puoi inviarci una e-mail oppure mandarci un messaggio tramite il form dalla pagina dei contatti.

FacebookMySpaceTwitterDiggDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditNewsvineTechnoratiLinkedinRSS FeedPinterest
Pin It

Built with HTML5 and CSS3
Made In Magic, Web Agency a Milano © 2004-2018 - p.iva 01477610990 - e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.